News

300 170

La sede di Tricase del CIHEAM Bari, partner del progetto ARCA ADRIATICA, partecipa alle attività di restauro della storica imbarcazione “Delfino”

14 January 2021

Tanti anni fa, il restauro di Delfino, storico “schifareddhu” salentino, diede impulso alla fondazione del Museo delle Imbarcazioni Tradizionali e dell’Arte Marinaresca del Porto Museo di Tricase.

Costruito nel 1951 dal Cantiere Frassanito di Marittima di Diso (Lecce), è uno dei pochissimi esemplari a conservare le più tradizionali linee di costruzione delle piccole unità da pesca, a propulsione remo-velica, del Basso Salento. 

Nel 2006 venne adibito a battello di servizio dell’altrettanto storico veliero Portus Veneris, svolgendo tale funzione fino al 2018, anno in cui lo schifareddhu venne ricoverato in cantiere in quanto le sue condizioni ne pregiudicavano la navigabilità.

Al momento Delfino è interessato da un’importante attività di recupero strutturale di tipo conservativo.

Le attività di restauro sono realizzate nell’ambito Progetto “ARCA ADRIATICA - Protezione, promozione e valorizzazione turistica del patrimonio marittimo dell’Adriatico”, co-finanziato dal programma Interreg VA Italia – Croazia 2014-2020.

Il progetto mira a elaborare un programma di sviluppo turistico comune alle destinazioni italiane e croate della costa adriatica che, basato sui principi di sostenibilità sociale ed ecologica, valorizzi, preservi, protegga e promuova il ricco patrimonio culturale marittimo dell’area frontaliera coinvolta.

Il progetto si avvale di un importante partenariato che annovera, tra le altre, importantissime realtà nel campo della marineria tradizionale, in particolare: in Croazia, la Contea Primorje-Gorski Kotar (Lead partner), il Comune di Malinska – Dubasnica, l’Ente turistico del Quarnero, l’Ecomuseo "Casa di Batana" e il Comune di Tkon; in Italia, il Comune di Cervia, il Comune di Cesenatico, la Sede di Tricase del CIHEAM Bari, il Comune di San Benedetto del Tronto e l’Università Ca' Foscari di Venezia.