News

300170

Il CIHEAM Bari partecipa alla Conferenza sul Clima COP 27

08 November 2022

Il CIHEAM Bari interverrà a 6 incontri organizzati nell’ambito della COP 27, in corso fino al 18 novembre a Sharm el-Sheikh, incentrati sui temi di adattamento climatico, sicurezza idrica e alimentare, riuso di acque reflue.

Sono 35.000 gli esperti, delegati, leader di governo, rappresentanti della società civile, dell’industria e della finanza dei 197 Paesi che hanno sottoscritto l'accordo di Parigi sul clima e che partecipano alla 27ma Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2022, con l’obiettivo primario di aiutare i governi a concordare misure per limitare l’aumento della temperatura globale.

Il primo, tra gli appuntamenti in cui il CIHEAM Bari è coinvolto, è organizzato dalla Commissione Europea - DG NEAR l’8 novembre, ed è incentrato sui temi dell’adattamento ai cambiamenti climatici nel Mediterraneo meridionale, con particolare attenzione alla sicurezza idrica e alimentare.

Il 9 novembre si terrà il convegno dal titolo Affrontare i cambiamenti climatici e la scarsità d'acqua nelle regioni aride e semi-aride, organizzato –oltre che dal CIHEAM Bari- dall'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo. L'evento metterà in luce i risultati di successo ottenuti grazie alla partnership di lunga durata tra Cooperazione italiana, autorità e istituzioni egiziane e la sede italiana del CIHEAM nello sviluppo di buone pratiche per affrontare la carenza idrica nelle Regioni aride e semi-aride.

Sfruttare il potenziale del riutilizzo delle acque reflue e dell'uso di risorse idriche non convenzionali per affrontare la sfida idrica nella Regione mediterranea è il tema del convegno dell’11 novembre. Durante l’incontro, organizzato nell’ambito del Programma ENI CBC Med, saranno presentate soluzioni innovative per il riutilizzo delle acque reflue e per l'impiego di risorse idriche non convenzionali per usi agricoli e domestici. Sempre l’11 novembre, nel Padiglione Mediterraneo, si terrà la Giornata della Decarbonizzazione, organizzata dalla Fondazione PRIMA, con l’intervento del CIHEAM Bari.

Il 12 novembre si svolgerà l’evento organizzato dal CIHEAM (Centro Internazionale di Alti Studi Agronomici Mediterranei) dal titolo Food and Water Security: Sfide e prospettive per un'agricoltura intelligente e inclusiva, in collaborazione con l’Istituto di Bari in partenariato con il Consiglio arabo dell'acqua (AWC), l’Organizzazione araba per lo sviluppo agricolo (AOAD), il Centro per l'ambiente e lo sviluppo della regione araba e dell'Europa (CEDARE), il Centro per l'integrazione mediterranea (CMI-UNOPS).

Dal 13 al 15 novembre, infine, due esperti formatori del CIHEAM Bari parteciperanno al corso di formazione Mentoring and Coaching for the Identification and Preparation of Climate Change Adaptation & Mitigation Projects bankable organizzato da ICESCO (Organizzazione Islamica Mondiale per l'Educazione, la Scienza e la Cultura) in collaborazione con il Centro Regionale di Formazione per le Risorse Idriche e l'Irrigazione e il Ministero delle Risorse Idriche e dell'Irrigazione dell'Egitto, rivolto a 20 rappresentanti delle istituzioni egiziane e a rappresentanti di 53 Stati membri dell'ICESCO. 

Durante i lavori della COP 27, inoltre, saranno presentati i progetti MENAWARA, MEDWAYCUP, WATDEV, CONOSCENZA DELL'ACQUA, MARSADEV, incentrati sul cambiamento climatico, in cui il CIHEAM Bari è coinvolto come partner o agenzia esecutiva.