News

300px   170px  news

3° Comitato Direttivo del Progetto Interreg Cross Border Olive | Venafro (IS), 3-4 luglio 2019

01 July 2019

Particolarmente attesa è la Conferenza di Progetto che si terrà a Venafro (IS), Il 3 luglio p.v., alle ore 17.50, presso Palazzo Liberty.

L’iniziativa, intende comunicare obiettivi, priorità e azioni di questo progetto di cooperazione transfrontaliera internazionale che l’Ente Parco sta sviluppando con i partner di Puglia, Albania e Montenegro.

La Conferenza prevede, dopo i saluti istituzionali dell’Ente Parco, della Regione Molise e del Comune di Venafro, gli interventi delle rappresentanze dell’Università di Tirana e del CIHEAM Bari, oltre che degli altri partner progettuali.

L'obiettivo generale del progetto è quello di valorizzare e conservare il paesaggio e gli oliveti secolari delle due sponde dell’Adriatico, promuovendo il turismo intelligente e sostenibile e le produzioni di qualità, supportando, infine, lo sviluppo rurale in tali ambiti.

In particolare, a Venafro, verranno analizzati i dati ambientali e i progressi del progetto, alla luce dei censimenti effettuati sugli olivi monumentali e degli studi sulla lista delle specie e della caratterizzazione agronomica delle cultivar presenti. Particolare importanza viene imputata alle buone pratiche agricole. Di fondamentale importanza anche per la prevenzione di patologie devastanti, le buone pratiche agricole saranno oggetto di continui confronti con gli stakeholders locali, al fine di migliorare la produttività e di abbassare i costi di manutenzione degli oliveti storici.

Nella seconda annualità del progetto verranno adottate strategie per legare questi splendidi paesaggi di olivati transfrontalieri dal punto di vista turistico.

I partner di progetto, oltre all’Ente Parco, che saranno presenti a Venafro sono l’Agricultural University of Tirana (LP), il Centre International de Hautes Etudes Agronomiques Méditerranéennes di  Bari (CIHEAM Bari), l’Urban Research Institute di Tirana, il Comune di Bar, l’Associazione per lo sviluppo sostenibile, la coltivazione regionale e l'olivicoltura VALDANOS.

Agenda